Il selvaggio Ovest - Filicudi - Alicudi | TurismoEolie.com

Il selvaggio ovest

Filicudi e Alicudi, da sempre relegate ad un turismo di nicchia, fuori dai circuiti tradizionali, sono due isole che garantiscono una vacanza genuina all’insegna della natura e del buon cibo. L’itinerario che vi proponiamo esplora gli angoli più remoti e selvaggi dell’arcipelago eoliano. Il piccolo tour può essere svolto in tre giorni o in una settimana; qualche giorno in più permette di godere al meglio l’atmosfera magica di questi luoghi.escursioni filicudi zucco grande

Filicudi è la più grande tra le due isole ed è percorsa da ripide mulattiere che, prima della costruzione della strada che collega le frazioni più importanti, erano l’unica via per gli spostamenti interni. L’itinerario che vi proponiamo riguarda la scoperta del lato ovest dell’isola, inesplorato e selvaggio, ancora senza acqua e luce, permette di immergersi in un’atmosfera magica alla vista de La Canna sullo sfondo di Alicudi, luoghi in cui l’alta stagione non esiste.

Vacanza alle Eolie è sinonimo di enogastronomia e Filicudi è nota per la buona cucina; non perdetevi happy hour a Pecorini al Lido Alina o al Saloon e le specilità dello chef Piero premiato da Trip Advisor come miglior chef delle Eolie.

cucina filicudara

Tra le tante attività caratteristiche che si possono fare a Filicudi , sicuramente, la pesca notturna al totano è tra quelle consigliate: lo scenario è il cielo pieno di stelle, il mare illuminato dal plancton fluorescente e la brezza marina. L’esperienza di catturare un totano per poi mangiarlo appena pescato non ha prezzo.

filicudi escursioniAlicudi, sperduta, dimentica, faticosa in tutto il suo essere selvaggia, è una piccola isola poco accogliente. Il silenzio di questi luoghi è interrotto solo dal vento e dal mare, i paesaggi regalano colori pieni e forti. L’unica area pianeggiante è quella del porto, il resto sono solo ripide mulattiere con centinaia e centinaia di gradini, ma sono proprio queste caratteristiche che la rendono così interessante per gli amanti della natura e del trekking. Analogamente a Filicudi, la parte ovest dell’isola è quella meno plasmata dall’uomo. I sentieri permettono di immergersi nella natura alla scoperta dei residui dell’attività vulcanica ormai estinta e dei paesaggi mozzafiato. Il legame di quest’isola con il mare è assoluto e imprescindibile; vi consigliamo la visita della fascia costiera con una barca alla scoperta degli anfratti nascosti, un vero paradiso per gli appassionati di snorkeling che possono ammirare le vivacissime acque dell’isola.

Consigliamo la scoperta di questi luoghi accompagnati da una guida esperta perché è l’unico modo per scoprire gli anfratti più nascosti e non perdersi nell’articolata rete di sentieri.

La guida che ci ha segnalato questo itinerario è Giusi di walkineolie.com potete contattarla al numero 3496419964 o scrivendo a info@walkineolie.com

Share Button